La friggitrice è un prodotto estremamente importante, ma molti italiani non sono ancora in grado di sfruttare pienamente le potenzialità di questi modelli. Dovete sapere – infatti – che possiamo scegliere diverse tipologie di olio per arricchire la nostra cucina e per giostrare con i punti di fumo dell’olio. Date un’occhiata al mio articolo per diventare dei maestri della friggitrice!

Il punto di fumo dell’olio

Il punto di fumo dell’olio rappresenta un processo chimico potenzialmente pericoloso per la nostra salute in quanto quando l’olio supera una certa temperatura può diventare cancerogeno. Fortunatamente le friggitrici ci permettono di regolare la temperatura della cottura e – di conseguenza – sono assolutamente sicure per la salute degli utilizzatori. In questo modo potremo tranquillamente sperimentare l’utilizzo di diversi tipi di olio, senza essere costretti a sorvegliare costantemente la frittura.

Ovviamente il punto di fumo cambia in base alla materia prima di partenza dell’olio e alla raffinazione di quest’ultimo. Vediamo – se siete d’accordo – i dati principali:

Olio di girasole e olio di soia: 130°

Olio di mais: 160°

Olio di arachidi: 180°

Olio extravergine d’oliva: 210°

Olio di palma raffinato: 240°

Di conseguenza l’olio di palma raffinato sembrerebbe essere il migliore per la salute degli utilizzatori. Tuttavia, dovete sapere che questa tipologia di olio presenta alcune controindicazioni sia a livello ambientale che a livello della salute. Fortunatamente – come vi ho già accennato – la friggitrice ci permette di regolare la temperatura e quindi possiamo utilizzare anche gli olii con un punto di fumo più basso come quello di mais e / o di girasole.

Personalmente vi consiglio di utilizzare soprattutto l’olio di arachidi in quanto quest’ultimo possiede ottime caratteristiche: alto contenuto di antiossidanti, molti steroli vegetali e basso livello di grassi. Inoltre, ha un punto di fumo relativamente alto e perfetto per raggiungere buone temperature.

La friggitrice non è solamente perfetta per cucinare velocemente, ma è anche un validissimo alleato per la nostra salute. Il timer e l’impostazione della temperatura ci permettono di cucinare tranquillamente e di impedire all’olio utilizzato di superare il punto di fumo!

 

I commenti sono chiusi.